P.O.I.M.

Cos'é la P.O.I.M.

La Pontificia Opera dell'Infanzia Missionaria, attraverso appropriate iniziative di animazione e formazione missionaria, coinvolge fanciulli e ragazzi in un itinerario educativo per:

  • Aiutarli a prendere coscienza della propria vocazione cristiana.
  • Inserirli come membri attivi nella vita della Chiesa e del mondo.
  • Educarli al senso di responsabilità e solidarietà universale.

Ogni persona non diventa missionaria all'improvviso, ma cresce missionaria. L'animazione missionaria è dunque una qualità della crescita nella fede e aiuta i ragazzi a prendere coscienza della propria vocazione missionaria.

Da quando la Chiesa, attraverso il Carisma dell'Opera dell'Infanzia Missionaria, ha preso coscienza della forza missionaria dei piccoli e dei ragazzi, ha voluto che quest'Opera prestasse un servizio alle Chiese locali per aiutare gli educatori a risvegliare progressivamente nei fanciulli una coscienza missionaria universale e per guidarli verso una comunione spirituale e materiale con i ragazzi delle Chiese e delle regioni più povere.

L'Opera dell'Infanzia Missionaria, o dei ragazzi missionari - come sempre più comunemente quest'Opera viene chiamata oggi -, contribuisce a dare ai bambini e ai ragazzi il loro ruolo nella Chiesa e nella società, li educa al senso della responsabilità e della solidarietà universale.

Aderendo a quest'Opera i fanciulli e i ragazzi vengono a comporre una fitta rete di rapporti con tanti altri ragazzi, con i loro educatori, coi gruppi ai quali appartengono, le comunità parrocchiali, le scuole... in Italia come nel mondo, in un progressivo prolungamento del legame universale che lo fa scoprire a pieno titolo membro della Chiesa e abitatore del mondo.

Matita Missionaria

UNA MATITA E' SOLO UNA MATITA NELLE MANI DI UN BAMBINO DIVENTA UN MONDO

Presentazione iniziativa:

Tra le parole di Madre Teresa di Calcutta c'è un'espressione con la quale lei stessa si è definita: "Tutto è stato opera di Dio. Niente è stato opera mia: io non sono che una piccola matita nelle mani di Dio". E' un'immagine che ha la forza di raccontare il grandissimo spirito di servizio di una vita spesa intensamente in favore dei poveri, condividendo il poco che aveva con gli ultimi tra gli ultimi.

La "matita" è un bastoncino di legno con un'anima di pietra viva, la grafite; nata per scrivere, è un oggetto piccolo e semplice che nelle mani di Dio, diventa uno strumento per disegnare un mondo migliore.

La Pontificia Opera Missionaria vuole che tutti i bambini e i ragazzi missionari diventino delle "matite missionarie nelle mani di Dio", per raccontare, disegnare e costruire un mondo migliore per tutti.

La figura della matita per noi rappresenta molto bene la descrizione di una vita che si consuma ma che lascia dietro di sé una traccia visibile, una testimonianza profonda. La matita si usa per disegnare, con la consapevolezza di poter sbagliare e di poter correggere i propri errori.

Abbiamo rivestito questo simbolo della dimensione missionaria, ora lo affidiamo a voi come un piccolo segno di appartenenza ideale alla causa dell'Infanzia Missionaria. "Tutti siamo chiamati ad essere matite nelle mani di Dio".

La nostra fede si esprime anche attraverso una simbologia arricchita di significati e di motivazioni. I gesti sono molto importanti per i bambini, sono una forma di comunicazione diretta e immediata, coinvolgono la sua fantasia in un processo che impegna la sua partecipazione e lo aiuta a crescere nella fede come nella vita.

Destinatari:

L'iniziativa viene promossa a livello nazionale, con il coinvolgimento di tutte le diocesi, le parrocchie e le scuole cattoliche.

Vedrà la partecipazione di tutti i bambini e i ragazzi che gravitano attorno alla pastorale giovanile, in particolare nell'ambito della catechesi, per arrivare poi a contatto con le realtà educative, dalle scuole materne alle scuole medie superiori.

Obiettivo:

Attraverso la partecipazione a questa iniziativa, l'obiettivo è quello di finanziare progetti di sostegno e di promozione sociale in favore dei bambini che vivono nei paesi più poveri del mondo.

Tempi dell'iniziativa:

Ideata per essere promossa con la Giornata Mondiale dell'Infanzia Missionaria (6 Gennaio 2005), l'iniziativa parte dal mese di Ottobre 2004 per proseguire poi a lunga durata nel corso di tutto l'anno 2005.

PER INFORMAZIONI E RICHIESTE

MICHELE PATANE' - Segretario diocesano Movimento Giovanile Missionario - Cell. 347.1949916 - e-mail:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.